Questa casa

Questa casa è troppo grande.
Silenziosa.
Immobile.

Questa casa  ha visto figli piccoli, e poi adolescenti.

Ha ascoltato urla e risate  di bimbi e di ragazzi, le nostre e quelle degli amici e degli amici degli amici.

Questa casa è sempre stata piena.
Di gente, di mobili, di ricordi, di animali; cani gatti ma anche galli e galline, oche, capre, pecore, tartarughe, pesci e germani reali. Giocattoli sempre in giro  non raccolti,  odore di legna accesa nel camino, di citronella e camomilla, di dolci al miele e cannella.

Piena del suono di una chitarra, di una voce che cantava e raccontava storie.

Questa casa è anche un giardino, ogni pianta, fiore o vaso le appartiene.
Chi ne aveva cura, nel tempo è cambiato.
Questa casa è fatta di angoli di ricordi.

Questa casa ha sentito caldo e freddo.
Ha respirato il respiro dei suoi abitanti, quieta nei momenti del sonno.

Ha vibrato nella tanta gioia e nel tanto dolore.
Poi è diventata nemica da abbandonare.
Muri scrostati, porte rotte, interruttori interrotti.
Brutta, grassa e vecchia vestita di Tristezza e Rabbia, è diventata una galera, dove respirare odore di muffa.
Questa casa l’ho odiata.
Mi dava il vomito, tanto vomito.

Questa casa,  ora vive come un malato la sua convalescenza.
 Lentamente.
Questa casa che non è più quella che era,
come nessuno dei suoi abitanti.

 Ha un nuovo aspetto, un nuovo odore, una nuova forma.
Fa ricordi nuovi.
Questa casa  ha mantenuto la quiete del sonno.
Questa casa è la mia casa, la casa dei miei figli, troppo grandi per occuparla tutta, troppo grande per essere occupata da loro.

Questa casa dal frigo pieno e vuoto.
Questa casa dove restano da soli i cani e i gatti.
Questa casa ha la porta aperta, lascia andare chi non vuole restare e accoglie chi vuole arrivare.

Questa casa ora è lenta, lenta come il tempo che vivo.
La corsa veloce della giovinezza ha  lasciato il passo a quello lento del montanaro.

Questa casa è la mia casa.
Troppo grande, forse.
Immobile.
Silenziosa.

Quieta.
Profumata.
Pacificata.
Serena.

Emanuela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...