Gli amori sono tutti ugualie sono uguale anch’io- avevi ragione -a chiunque ti abbia dato, d’estate,il ricordo di un prato notturno,cioccolato sull’erba,sorrisi in stazione;a chiunque per te abbia sondatoscaffali,vagliato marmellate,sperato colazioni.Sono come tutti;incespico, temo,ti risparmio le paroleche di sera fanno male,per premura, a volte,e, come tutti, altre volte solamenteper paurane basti unaa non farsi amare.Sono uguale alla gente che ha corsoper non fare tardi:a ogni amore che siavenuto a prenderti,si sia fattovenire a prendere.Ho la tristezza identicaa quella di chiunque sia mai scesodalla macchina,controvoglia, per lasciartiun’altra voltae sono piccola e sciocca,quando arrivi,come tutti gli amoriche aspettano e poi, alla fine:eccoti!Ma io so,se mai dovessi rimaneresenza il mio respiro fermosenza il braccio sotto al collo,nelle notti in cui non sogni;tu vedresti, da quel buio,vite muoversi, e cercandola mia facciasola, in mezzo alle altre facce,stupiresti di scoprirecosì estraneo, più straniero,il mondo interoche primati sembrava assomigliarmi.Beatrice Zerbini -In comode rate –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...