A certi posti affidiamo la responsabilita’ di alcuni ricordi rischiando cosi di annullare l’unicita’ del momento presente.Rischiamo di azzerarne il valore in istantanee lamentose.I luoghi sono posti, solo posti, e tutti i posti hanno diritto a voler essere primi.Ogni posto è il primo posto, come ogni volta la prima volta solo così, credo, possiamo onorare i luoghi che visitiamo, i gesti che facciamo.I luoghi non nascondono segreti, quello è il compito della memoria.Essi sono semplicemente presenti, veri per se stessi e non vivono per noi. I luoghi sono liberi dalle catene con cui vorremmo legarli rendendoli prigionieri di vecchie memorie.Ogni volta che leghiamo un luogo soltanto ad un ricordo lo congeliamo e, a meno che non si tratti di un lager, non abbiamo alcun diritto di farlo.Emanuela