Si dice in giro che la Felicità non esista,

che è una bugia raccontata da un popolo nano, con un nome strano, gli Illusi.

Altri ancora vanno raccontando che invece esiste, che sta dentro questo o quell’altro oggetto del desiderio e se la trovi dentro quella persona poi, la Felicità è tua…Per sempre…

In realtà, lasciatelo dire, nessuno di questi, sa veramente come è fatta la Felicità…

Ora siedi e ascolta, oggi ti racconto una storiella.

Devi sapere che la Felicità è piccola, tanto piccola che certe volte si nasconde, allora dici che non la vedi, ma invece c’è.

La Felicità ha una forma morbida e un carattere giocoso, certe volte diventa cuore, certe volte respiro.

Certe volte sospiro, altre volte, carezza.

Spesso si diverte a disegnare sulla bocca della gente una curva in su, allora sai che sta lì, oppure fa capolino negli occhi di un bambino.

La Felicità è femmina e sta dentro le persone,

tutte le persone; bianche, nere, rosse, gialle.

La felicità non ha colore, ma è anche colore.

La Felicità sta dentro gli animali e certe volte è lingua bagnata.

La Felicità ha la forma di una zampa.

La Felicità è generosa.

È piede, mano, occhio, pelle che dona.

La Felicità è silenziosa.

Se provi ad acchiapparla ti scappa ma se stai quieto, lei arriva e ti bacia.

La Felicità sta dentro al fuoco di ogni cucina.

La Felicità sta dentro il cammino stanco del pellegrino.

La Felicità sta nell’attendere che il frutto sia maturo.

La Felicità sta dentro la lode, sta dentro la terra, sta dentro le stelle.

La Felicità ha un solo nemico, il cuore indurito.

Quando lo sente scappa veloce, si rintana nel bosco e, per convincerla a tornare, molto devi camminare.

Vuoi il segreto? Mantieni il cuore morbido ed il viso sereno e la vedrai.

Emanuela