Aspetto

Il mondo sta bruciando e io con lui.

Immobile

sotto un sole che consuma

aspetto.

Il chiasso di un mondo spazzatura

arriva su binari infuocati e deserti.

Un treno sfeccia

urla e strappa i capelli.

Il frinire delle cicale ricorda la stagione

dell’ amore.

Un pazzo ride

con la bava alla bocca impreca un Dio che non vede.

Resto immobile.

Aspetto.

Aspetto che passa.

Aspetto che passi.

Emanuela