Ci sono giorni in cui un soffio d’aria diventa tempesta, in cui la paura vince.
Ci sono giorni in cui i piedi sono stretti in scarpe di ferro e fanno male da morire.
Ci sono giorni in cui ogni strada appare chiusa e cinica nella sua sicurezza, nella pretesa di sapere dove ti sta conducendo.
Ci sono giorni che non hanno risposte, sono lunghi, interminabili e muti.
Sono i giorni in cui nulla accade, tutto è fermo e immobile, tutto è compiuto, in cui solo il respiro conta; uno alla volta, uno alla volta, per arrivare al prossimo. Uno alla volta, uno alla volta…

Emanuela