Ringrazio Dio per non essere stata colpita dall’amnesia.
Ringrazio Dio di ricordare tutto, proprio tutto, lo schifo e il disgusto insieme alla quiete della compassione.
Ringrazio Dio per non aver dimenticato, nel fuoco dell’inferno, il desiderio di un abbraccio e la tenerezza di un bacio. Ringrazio Dio per non aver dimenticato il dolore di quel colpo arrivato alle spalle.
Ringrazio Dio per non aver dimenticato le parole di un amico scritte e parlate.
Ringrazio Dio per non aver dimenticato alcun affetto e per non aver sbanato alcuna vittima.
Ringrazio Dio per non aver dimenticato il calore del fuoco che chiacchiera nel camino.
Ringrazio Dio per non aver dimenticato la solitudine che mi ha scavata come una roccia ancora capace di accogliere.
Ringrazio Dio perché grazie al ricordo l’io
cambiata resta ancora l’io vera.

Emanuela