Alcune persone, arrivano nella nostra vita come boccate d’aria fresca.

Visitatori inattesi giungono portati da chissà quale vento misterioso, forse da altri mondi.

Probabilmente sono richiamati dal bisogno di respirare aria pulita. Arrivano con la parola chiave in bocca, l’unica, in grado di aprire lo scrigno segreto delle resistenze, patrimonio di molti.

Certe altre volte vengono per alleviare la fatica del vivere, sono balsamo per vecchie croste purulente.

Essi sono capaci di contagiare con
l’entusiasmo, ogni cellula del corpo sbattuto, guarendolo.

Maestri che raccontano storie nuove ancora da leggere.

Altre volte, giungono per consolare, accarezzano l’anima e concedono pace, come angeli.

Sono i migliori, secondo me.

Emanuela