“Ma non è giusto. Il Re degli animali non dovrebbe essere un vigliacco” disse lo Spaventapasseri.

“Lo so” rispose il Leone asciugandosi una lacrima dagli occhi con la punta della coda. “Questa è la mia grande pena, e mi rende la vita molto infelice. Ma ogni volta che c’è un pericolo, il cuore comincia a battermi forte”.

“Forse soffri di cuore” provò a dire il Boscaiolo di Latta.

“Può darsi” replicò il Leone.

“Se è così” continuò il Boscaiolo di Latta “dovresti essere contento, perché vuol dire che hai un cuore. Io, per esempio, non ce l’ho, e quindi non posso neanche avere mal di cuore”.

L. F. Baum, ‘Il mago di Oz

(Foto dal web)