Quando ci  incontreremo tra mille anni oppure un giorno, faremo nuovi gli sguardi e nuove,  le parole da pronunciare.

Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, faremo nuove queste lacrime e nuovo, questo dolore.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, faremo nuovo quel  tramonto e nuova, quella sabbia da calpestare. Faremo nuovo quel paesaggio e nuovi, gli orizzonti.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un  giorno, faremo nuovo quel passo di danza mai danzato.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, faremo nuovi i nostri nomi e le nostre mani, come mai pronunciati, come mai sfiorate.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, faremo nuove le nostre labbra e nuovi, i nostri pensieri.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, apriremo nuove  strade  e nuovi   sentieri nel bosco, per inoltralci  tra siepi di More e di Mirtilli Rossi.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, faremo nuova la casa, abbatteremo i muri e coltiveremo Tulipani, al posto dei confini pianterreno  siepi  di Lavanda e Rosmarino. Quel giorno  il  Girasole sposerà il Papavero,  mentre il Mirto  danzera’ con la Genziana.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, pianteremo Querce e Salici che faranno l’amore  a  nuovi sogni,
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, soffieremo via le tempeste abbracciando strette le nuvole. Sarà pioggia di sorrisi e baci lievi, come le piume  del Tarassaco.
Quando ci incontreremo tra mille anni oppure un giorno, sarà in questa vita, oppure in un’altra.
Quando ci incontreremo…
Quando ci incontreremo…